Cerca le Santissime Risposte

domenica 23 novembre 2014

Infiammazioni vaginali dopo il sesso: Punizione di Nostro Signore?



Caro Tancredi,
sono molto preoccupata: dopo avere letto il tuo articolo sull'argomento il mio fidanzato mi ha convinta a concedergli la mia verginità.

lunedì 10 novembre 2014

Quiz sui Vangeli


Cari fratelli e sorelle in Cristo,
come vi abbiamo già annunciato, noi esegeti Illuminati di Risposte Cristiane, dopo lungo impegno pastorale per diffondere la Parola del Signore, desideriamo verificare se i nostri insegnamenti sono stati recepiti dai nostri affezionati lettori, e per questo di tanto in tanto vi proponiamo dei sondaggi o delle verifiche per mettere alla prova la vostra preparazione.

Oggi con questo quiz potrete verificare da voi stessi quanto bene conoscete i Vangeli. I Vangeli, autentica Parola di Gesù, sono il fondamento della cultura di ogni buon cristiano, ed è importante che almeno alcuni passi salienti siano noti a tutti. Quindi basterà che rispondiate ad alcune domandine, molto semplici, scegliendo semplicemente tra due possibili risposte: una è giusta, l'altra è sbagliata!

Per iniziare la verifica cliccate sul bottone "Inizia la verifica". Selezionate la risposta cliccando una delle due caselline di scelta. Controllate la correttezza della vostra risposta cliccando su "Invia la risposta". Con il bottone "Prossima domanda" vi verrà presentata la domanda seguente, e così via sino al completamento della prova. Alla fine confrontate il vostro punteggio con la tabellina che apparirà. Se volete potete pubblicare il vostro risultato nei commenti. Attenzione: il risultato della verifica non sarà registrato, e in caso di scarso punteggio non invieremo alcuna comunicazione al vostro parroco! Non temete perciò per la vostra reputazione, noi proteggiamo la privacy dei nostri lettori. Sappiate però che Dio vi vede.

Benedittanza a iosa,
Moreno



Verifica di catechismo




Domanda numero: 0
Risposte esatte: 0 su 0


















mercoledì 5 novembre 2014

La religione musulmana è perversa?


«Caro Sig. Moreno,
mi chiamo Oreste, ho sessanta anni e sono un cristiano devoto e praticante da sempre, fin da bambino. Perciò ho sempre seguito i buoni principi della religione cristiana, che è la sola vera, perché fondata da Nostro Signor Gesù Cristo, e so che tutte le altre sono false.

In questi ultimi tempi però, in Italia sono arrivati moltissimi immigrati musulmani, e loro vogliono costruire le moschee per adorare il loro dio, Allah. Io capisco che per la pacifica convivenza bisogna tollerare che queste persone seguano la loro religione, ma sono molto, molto preoccupato perché, dopo aver letto su internet quello che dice la religione dei musulmani, mi sono reso conto che è una religione terribilmente blasfema e diabolica.

Per esempio, nel paradiso dei musulmani ogni uomo avrà 72 (settantadue) ragazze vergini a sua disposizione, per uso sessuale. Fare sesso in paradiso! Ma si è mai sentito questo? E poi, 72 vergini!!! Ma un po' di moderazione, no?! Stiamo scherzando?! A noi cristiani è concessa una sola donna con cui fare l'amore legittimamente: la propria moglie, sposata indissolubilmente. Sì, è vero che adesso Papa Francesco ha detto che anche i cristiani si possono risposare, ma hai voglia arrivare a 72 mogli!

Insomma, a me pare che i musulmani abbiano proprio deviato dai sani principi morali. Non penso proprio che dobbiamo lasciargli costruire tutte quelle moschee qui in Italia, patria della Chiesa Cattolica: sono un'offesa per il Signore Gesù. Per non parlare che ora vorrebbero addirittura costruire un'università musulmana qui da noi! Per insegnare cosa, che sono ignoranti come capre?!

Lei Moreno cosa ne pensa?

Che Gesù la protegga e la benedica, suo
Oreste
»

Caro Oreste, buon fratello in Cristo,
ce ne fossero di bravi cristiani come te! In effetti hai colto nel segno: la religione islamica è perversa. Niente della dottrina islamica si accorda con il cristianesimo: chi tenta di accostare le due religioni, di trovare dei "punti in comune", compie delle acrobazie teologiche del tutto sbagliate e contro natura.


La superiore dignità del cristianesimo risalta in ogni aspetto della liturgia
In realtà, i musulmani non possiedono una religione: è la religione a possedere loro plasmando completamente la loro esistenza. È una sorta di deificazione dei valori collettivi a detrimento dell'individuo. La religione islamica è irreversibilmente patogena per la società civile. A differenza del cristianesimo, che è capace di adattarsi all'evoluzione dei costumi (come tu giustamente hai osservato, il recente Sinodo dei Vescovi dedicato alla famiglia ha mostrato ampie aperture verso i divorziati risposati e le unioni omosessuali), ogni tentativo di adattare il dogma islamico alle esigenze dei tempi moderni è destinato al fallimento. L'islam infatti è intrinsecamente ostile ai diritti fondamentali dell'essere umano, mentre il cristianesimo è sempre stato dalla parte dei deboli e degli oppressi.

Oltre a questo, c'è da dire che l'atteggiamento dei musulmani verso la sessualità è assurdamente schizofrenico. Da un lato, i musulmani sono sessuofobici: murano vive le loro donne e le costringono a intabarrarsi in orrendi scafandri che le celano completamente alla vista; dall'altro, si aspettano un paradiso in cui dare sfogo alle voglie più sordide! Se questa non è una contraddizione... E infatti, questa schizofrenia sessuale produce risultati disastrosi. I musulmani maschi sono - nel privato - consumatori compulsivi di pornografia. Ma a quale pornografia si rivolgono gli islamici? Non certo ad una sana e istruttiva pornografia, come quella di cui abbiamo reso conto noi di Risposte Cristiane: Pornografia Cristiana . Gli islamici sono maniaci di pedopornografia, un obbrobrio criminale e perverso giustamente condannato da tutte le nazioni civilizzate.

I nostri religiosi, al contrario, amano e rispettano i bambini. Mentre gli islamici pretendono di avere rapporti sessuali con infanti di 8-9 anni, perché il loro profeta Maometto si abbandonava a tali perversioni, i cristiani non si sognerebbero mai di perpetrare un simile abominio. E se mai ci dovesse essere qualche criminale, nella nostra società, che si aggira insidiando le giovani creature, i saggi genitori cristiani sanno bene come rimediare al problema: basta affidare i propri figli alle sante mani dei parroci, che li custodiranno e li proteggeranno mentre insegnano loro i buoni principi della religione e li riempiono di Santissima Speme Cristiana.

Come noi Illuminati abbiamo mostrato tante volte, trattando tanti diversi argomenti, il cristianesimo ha un atteggiamento molto equilibrato verso la sessualità. Alcune interpretazioni erronee delle Scritture, a cui è stato dato credito in passato, sembravano indicare che alcune attività sessuali fossero vietate; per contro, nuove interpretazioni più accurate e precise, condotte sempre sotto l'illuminazione divina, hanno portato a riconoscere che non ci sono preclusioni né per il sesso anale (purché tra maschio e femmina) Sesso anale secondo la Volontà di Dio , né per il sesso orale Sesso orale secondo la Volontà di Dio , né per il sesso di gruppo Condividere la stessa donna è peccato di omosessualità? , né per la masturbazione, maschile o femminile La masturbazione: un grande dono di Dio La masturbazione verginale ; e anche l'omosessualità, sotto certe condizioni, può essere ammessa Sesso gay nella Bibbia . Insomma, con Gesù si può vivere una sana e soddisfacente sessualità, con Allah è impossibile! Mi sembra che, chi non fosse cristiano e volesse convertirsi ad una religione valida, non dovrebbe avere dubbi su quale scelta sia migliore.

Gli islamici, come vediamo quasi ogni giorno dai video postati su YouTube, sgozzano e decapitano i cristiani senza alcuna pietà, per odio verso la nostra religione. Noi cristiani al contrario cerchiamo sempre il dialogo e il reciproco rispetto. Non è mai accaduto che popolazioni islamiche venissero bombardate dalle forze occidentali se non lo avevano prima meritato a causa di comportamenti vigliacchi, come celare armi di distruzione di massa, per esempio.

C'è da dire inoltre che la religione islamica è antiscientifica, infatti nel Corano sono scritte un cumulo di sciocchezze, e tali e quali vengono tuttora professate. Ben diversa è l'intelligenza del clero cristiano, che si sforza di recepire le scoperte scientifiche e di adattare la dottrina alle nuove scoperte. Si veda per esempio ciò che ha detto Papa Francesco a proposito della Teoria del Big Bang: La teoria scientifica che oggi si pone all'origine del mondo, non contraddice l'intervento creatore divino, ma lo esige. L'evoluzione nella natura non contrasta con la nozione di creazione, perché l'evoluzione presuppone la creazione degli esseri che si evolvono. Quando leggiamo nella Genesi il racconto della Creazione, rischiamo di immaginare che Dio sia stato un mago, con tanto di bacchetta magica in grado di fare tutte le cose, ma non è così. Egli ha creato gli esseri e li ha lasciati sviluppare secondo le leggi interne che Lui ha dato ad ognuno, perché si sviluppassero, perché arrivassero alla propria pienezza. Egli ha dato l'autonomia agli esseri dell'universo al tempo stesso in cui ha assicurato loro la sua presenza continua, dando l'essere ad ogni realtà. La creazione è andata avanti per secoli e secoli, millenni e millenni. Finché è diventata quella che conosciamo oggi, proprio perché Dio non è un demiurgo o un mago, ma il Creatore che dà l'essere a tutti gli enti. L'inizio del mondo non è opera del caos che deve a un altro la sua origine, ma deriva direttamente da un Principio Supremo che crea per amore. (Intervento alla Pontificia Accademia delle Scienze nella Casina Pio IV ai Giardini Vaticani il 27/10/2014)

E confrontiamo ancora come islamici e cristiani trattano le proprie mogli: la moglie di un islamico è costretta a vestire da odalisca e danzare mezza nuda per il marito quando è a casa, e per giunta è obbligata a soddisfare in ogni momento qualunque desiderio sessuale del padrone maschio, pena essere gonfiata di botte; ma per converso deve coprirsi con un pesante scafandro (il "burka") quando esce di casa. Che drastica differenza con l'angelo del focolare della cultura cristiana!
Moglie islamica tra le mura domestiche
Moglie cristiana tra le mura domestiche

Perciò, caro Oreste, è cosa buona e giusta compiere ogni sforzo per impedire agli islamici di costruire moschee sulla nostra terra. Dobbiamo difendere la civiltà cristiana e tenere alla larga l'invasione islamica. Questo però sempre con metodi non violenti, altrimenti ci metterremmo allo stesso livello di quei barbari crudeli e sanguinari, che stuprano donne, abusano bambini, uccidono atrocemente persone inermi. Per esempio, in alcuni luoghi, cittadini coraggiosi hanno disseminato teste di maiale (gli islamici hanno un'insensata repulsione per i maiali, che secondo la loro stupida religione sarebbero "impuri") nei cantieri delle moschee, esprimendo così la propria avversione per l'ignobile invasione del sacro suolo italico.
Del maiale non si butta via niente: anche la testa può essere utile per tenere lontani gli islamici

Che la benedittanza di Gesù si riversi copiosa su di te,
Moreno